21 novembre 2017

SENTO DOPPIO > La Recensione di STEFANO ZENNI

Giovedì 23 novembre, alle ore 18:00 
presso La Feltrinelli di via Ravegnana a Bologna

il critico e musicologo Stefano Zenni 
presenta il nuovo album di John De Leo e Fabrizio Puglisi 



La sfida del duo è una delle più ardue e affascinanti del jazz. Le necessità ritmiche, il timore del vuoto sonoro, l’interazione messa a nudo, sono alcuni dei rischi calcolati che i due giocatori mettono in campo nel disegnare il discorso musicale. La sfida diventa ancora più affascinante se a condurla è la voce di John De Leo, figura chiave della musica italiana contemporanea, e oggi solista votato a sperimentare le infinite possibilità di una voce che può assumere contorni e colori nuovi che giungono dai mondi musicali più diversi. Da tempo De Leo incrocia le sue evocazioni con lo stile non meno eccentrico di Fabrizio Puglisi, che sa aprire squarci e abissi tra le maglie fitte del suo pianismo, capace anch’esso di piegarsi a colori inusuali con l’uso di oggetti e preparazioni varie nello strumento. Questo duo brilla come una delle realtà più sorprendenti e inclassificabili del jazz italiano, che punta a mettere in crisi qualche certezza matematica: 1+1 non sempre fa due ma produce qualcosa di più.   




Strumento organico, strumento meccanico: la voce e il pianoforte. In genere la voce domina - con la sua varietà di intonazione, colore, flessibilità. - e il pianoforte accompagna - solido, armonico, stimolo e tappeto al tempo stesso. Nel duo di John De Leo e Fabrizio Puglisi questa modalità classica di incontro affiora qui e lì ma non è mai la regola: anzi, essa suona come una delle tante possibilità di incontro/scontro/dialogo tra i due strumenti. La voce di De Leo - tenera, disperata, catastrofica, minacciosa, sperduta, sinfonica - gioca come il gatto con il topo con il pianoforte di Puglisi - ludico, enigmatico, scontroso, risoluto, centrifugo. Nessuno dei due si adagia sul ruolo consolidato che la tradizione gli consegna, e la danza reciproca, alla pari, tra i due "strumenti", assume le movenze del teatro, della messa in scena, di una drammaturgia guidata dalle composizioni originali, dagli spigoli di Monk, dal lirismo di Coltrane, dall'estro dell'improvvisazione. Lo humour e il dramma di questa musica sorgono dal bisogno di De Leo e Puglisi di superare i limiti del proprio mondo, per incontrare l'altro: slanci, capitomboli e abbracci sono la trama e il senso di questo nuovo racconto espressivoStefano Zenni

31 ottobre 2017

PROSSIMI APPUNTAMENTI



ottobre 2017
03/10  John De Leo / Fabrizio Puglisi Duo > Presentazione Sento Doppio - Fazioli, Milano 
06/10  John De Leo / Fabrizio Puglisi Duo > Genius Loci - Basilica di S.Croce, Firenze
21/10  G.Petrella Trio ’70 + J.De Leo > Musicus - Sala Vanni, Firenze
29/10  John De Leo > La voce artistica Convegno con Franco Fussi - Teatro Alighieri - Ravenna 

novembre 2017
03/11  Presentazione Sento Doppio > h. 18:00 Feltrinelli, Via Appia Nuova - Roma
11/11  John De Leo / Fabrizio Puglisi Duo > Sound Music Club - Frattamaggiore (NA)
15/11  Presentazione Sento Doppio > Rockfiles - Milano
22/11  Presentazione Sento Doppio > h. 18:30 Feltrinelli, Piazza Piemonte - Milano
23/11  Presentazione Sento Doppio > h. 18:00 Feltrinelli, Ravegnana - Bologna
28/11  Presentazione Sento Doppio > h. 18:30 Feltrinelli, Porta Nuova - Torino

30 ottobre 2017

OTHER SHAPES > Il video su La Stampa



È uscito su La Stampa il video del brano Other Shapes (searching for) di John De Leo e Fabrizio Puglisi duo con Gianluca Petrella ospite speciale. Estratto dall’album Sento Doppio (Carosello 2017).
Registrazione del 5 ottobre 2016 allo studio Officina Sonora Bigallo di Firenze. 
Montaggio di Alessandro Manenti | Regia di Gregorio Adezati 


25 ottobre 2017

INTERVISTA DOPPIA per Musica Jazz

Alceste Ayroldi 
intervista John De Leo e Fabrizio Puglisi 


I testi sono pochi e rarefatti: lasciano la scena alla voce come strumento. John, qual è la ricerca che stai effettuando e, nel caso, ti sei prefisso un obiettivo?

“In un progetto come questo, gli obiettivi individuali si confondono, si fondono. La mia ricerca inevitabilmente diviene una ricerca doppia, comune: la nostra. Altro dai miei intenti personali. 
Personalmente, e da sempre, non mi interessa il mero studio della voce; il pensiero piuttosto è sul contesto musicale, come e dove inscrivere lo strumento voce tra gli strumenti. Nei miei progetti molte volte è l’ultimo dei tasselli. Il mio strumento può eseguire il tema principale, come asservire al contrappunto o a supporto ritmico: la voce per me è uno degli strumenti a servizio della composizione. In sintesi, mi interessa una musica nella sua interezza. 
A ogni modo, la personale ricerca sulla voce insegue la rappresentazione, la rappresentabilità. In maniera più o meno naturale mi trovo -nel destino dell’uso del mio strumento voce- a cercare forme ulteriori, ad adoperarmi per amplificare sensi e significati attraverso i suoni. Sensi delle parole, nel caso in cui canti parole ma, alle parola cantata, ancora prediligo la musica: è mia convinzione che i suoni e le sue combinazioni raccontino molte più parole di quante se ne possano esprimere”. 



PHOTO REPORT > G.Petrella Trio 70’s Ft. J.De Leo

21.10.17 Firenze #AJazzSupreme - Sala Vanni 

Fotografie di Eleonora Birardi 











18 ottobre 2017

IL NUOVO ALBUM NELLA RETE

Ringraziamenti



[Musiche dell'Errore e altri Fonosimbolismi Antiregime]

L'album in duo con Fabrizio Puglisi al pianoforte
é attualmente disponibile su

CD

VINILE

DIGITALE

Si ringraziano tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione dell’album: Adele Di Palma, Dario Giovannini e Carosello Records, Monia Mosconi e Lugocontemporanea, Stefano Brugnara e Arci Bo

ringraziamo inoltre: Stefano Zenni, Stefano Amerio, Giovanni Versari, Aurelio Colucci, Lawrence Fancelli, Fabrizio Tarroni, Franco Naddei, Linda Rondini, Kathleen Rose Amos, Licia Castellari e tutto il gentile staff del Teatro Comunale di Russi  

Progetto Grafico di Danilo Danisi
Fotografie di Gregorio Adezati

Booking Alessandro Ceccarelli 
bologna@bpmconcerti.com

Press Giulia Focardi

16 ottobre 2017

RAI 1 Tv > Sento Doppio a DORECIAKGULP


Sabato 7 Ottobre 2017, dopo il Tg1 delle 13:30, Vincenzo Mollica ha presentato il nuovo Album Sento Doppio all’interno della sua rubrica televisiva DoReCiakGulp.

21 settembre 2017

LA COPERTINA TERMOSENSIBILE + Track List di Sento Doppio



La copertina del nuovo lavoro discografico “Sento Doppio” -in uscita il prossimo 6 Ottobre per Carosello Records-  è stampata con inchiostro termosensibile.

Si tratta di una particolare sostanza termocromica che reagisce alle fonti di calore, per esempio al tatto delle nostre dita, scomparendo o cambiando colore. “Sento Doppio” anche in questo senso. 

[Progetto Grafico di Danilo Danisi]

...............................................................................................

Sento Doppio _track list CD
                                                 1. BIG STUFF / NAIMA
                                                 2. ARITMIA
                                                 3. MOON
                                                 4. OTHER SHAPES (searching for)  
                                                 5. CREPUSCULE WITH NELLIE (take three)
                                                 6. ESCARGOTS CRIS (bonus Track)
                                                 7. 02:16,50 [Episode II] 
                                                 8. VAGO SVANENDO


Sento Doppio _track list  VINILE
                                                 1. BIG STUFF / NAIMA
                                                 2. ARITMIA
                                                 3. MOON

                                                 4. OTHER SHAPES (searching for)  
                                                 5. CREPUSCULE WITH NELLIE (take two)
                                                 6. 02:16,50 [Episode I]
                                                 7. VAGO SVANENDO

...............................................................................................

19 settembre 2017

JDL USCITE DISCOGRAFICHE > L’Album per voce e pianoforte



Il 6 ottobre uscirà “Sento Doppio”, un nuovo album in duo con il pianista Fabrizio Puglisi, prodotto da Carosello Records. 

Il disco, pubblicato sia in CD sia in VINILE, nelle due versioni sarà diversificato da brani alternativi e inedite bonus track.

Al progetto si unisce “Il” trombonista Gianluca Petrellaospite speciale nei brani “Other Shapes (searching for)” e “Escargots Cris”. 


15 settembre 2017

RIUNIONE DI CONDOMINIO > Sento Doppio


[PH. Gregorio Adezati]


Ordine del giorno: SENTO DOPPIO

Vicini e Condomini,
riflessivi e riflettori,
vaccinati e inesperti,

Abarasse a tutti.

Questa Riunione di Condominio è per segnalare l’imminente uscita di 
“Sento Doppio”, un nuovo album per voce e pianoforte in collaborazione con il M° Fabrizio Puglisi.

Dopo alcuni anni di concerti e di vagabondaggio(N) si è deciso di documentare l’esperienza in Duo registrando un disco piuttosto variegato, composto da diversi singoli per l’estate e qualche tormentone autunnale. 

L’Album -dal breve sottotitolo Musiche dell’Errore e altri Fonosimbolismi Antiregimesarà stampato sia in CD sia in VINILE
Sempre per Carosello Records.

Cordialità 
L’Amministratore








18 luglio 2017

USCITE DISCOGRAFICHE > JDL in due brani nel nuovo album di Caparezza



Si intitola “Prisoner 709” il nuovo lavoro discografico di Caparezza in uscita il prossimo 15 settembre; nell’album John De Leo partecipa ai brani “Prosopagnosia” e “Minimoog”.

08 giugno 2017

PHOTO REPORT > Bologna 04.06.17

JDL Grande Abarasse Orchesta
al Biografilm Festival 2017 | Parco del Cavaticcio 


28 maggio 2017

INCONTRO CONVIVIALE > Civitates Blera



Il 28 maggio 2017, per Convivio Festival, John De Leo incontra gli abitanti della comunità di Blera, splendido e incontaminato borgo medievale in provincia di Viterbo, felicemente sopravvissuto alla globalizzazione. Da un’idea di Luciano Vanni, di Organizzazione Civitates Blera e di Vittorio Nocenzi per UNESCO Giovani.

23 marzo 2017

USCITE DISCOGRAFICHE > Anche JDL nel cd omaggio a Guccini



Il 24 marzo 2017 esce “Fra la via Aurelia e il west”, una compilation in omaggio al cantautore modenese Francesco Guccini. John insieme a Grande Abarasse Orchestra interpreta “Il pensionato”; il brano è stato registrato il 12 ottobre 2015, al Teatro Ariston di San Remo, in occasione del Premio Tenco. John De Leo appare per gentile concessione di Carosello Records. 





21 marzo 2017

JDL VIDEO Archivio > OLD

Zahra (live a Roccella Jonica 2009)

[dalla rete > di Raffaella Amista]


Il Bis del concerto al Teatro al Castello per la XXIX Edizione di Roccella Jonica Jazz Festival. Registrato il 22 agosto del 2009 | Con Roberto Gatto Progressivamente; Personnel:

Maurizio Gianmarco > sax tenore e flauto
Fabrizio Bosso > tromba e flicorno
Gianluca Petrella > trombone
Luca Mannutza > piano e tastiere
Roberto Cecchetto > chitarra elettrica
Francesco Puglisi > contrabbasso e basso elettrico
John De Leo > voce


20 marzo 2017

RADIO > su RAI 7 Live con Roberto Gatto




Radio RAI7Live ripropone Progressivamente, l’album di Roberto Gatto uscito nel 2008 in allegato alla rivista settimanale L’Espresso. Registrato dal vivo alla Casa del Jazz di Roma, al progetto aderisce una vera e propria all star band italiana:

Roberto Gatto > batteria
Francesco Puglisi > basso
Roberto Cecchetto > chitarra
Danilo Rea > piano e tastiere
Maurizio Gianmarco > sax tenore e flauto
Fabrizio Bosso > tromba
Gianluca Petrella > trombone
John De Leo > voce





13 marzo 2017

TRIBUTO > Rimini canta Luigi Tenco

Domenica 26 Marzo 2017, al Teatro degli Atti, alle ore 21:00, la città di Rimini rende omaggio a Luigi Tenco in occasione dell’anniversario della sua nascita. 



A cinquant’anni dalla scomparsa del cantautore piemontese, al tributo parteciperà -tra gli altri interpreti- anche John insieme al chitarrista Fabrizio Tarroni.

L’evento è organizzato da Associazione Culturale Interno4 con la collaborazione del Comune di Rimini. 
Informazioni: tel. 0541 793811 | email: interno4asscult@gmail.com

04 gennaio 2017

RADIO > su L’Idealista a RAI3

Il Podcast della puntata del 03.01.17 diretta da Luca Damiani 
Le relazioni pericolose: 5 brani segnati dal rapporto tra voce e trombone



Il brano Le Chien et le flacon 
è tratto dall’album Vago Svanendo (Carosello Records - 2007)

John De Leo………….voce
Fabrizio Tarroni……...chitarra 
Christian Ravaglioli.....corno inglese 
Achille Succi……….clarinetto basso 
Marco Tamburini…….tromba 
Gianluca Petrella…… trombone 

e con Orchestra Fondazione Arturo Toscanini di Parma 
direzione di Guido Facchini 

arrangiamento di John De Leo e Guido Facchini